fbpx

Instagram

Seguimi!

Kids Lifestyle Travel Viaggi con i Bimbi

Vacanze in Salento con i bimbi

Agosto 28, 2017

Quest’anno per le nostre vacanze estive a differenza degli altri anni, avendo due bimbi piccoli ed in particolare uno di soli tre mesi, abbiamo deciso di restare in Italia e viaggiare comodi. Abbiamo caricato la macchina con tutto il necessario; valigie, passeggini, ovetto e sediolina e siamo partiti con tanto entusiasmo per il Salento.

È stato semplice viaggiare in macchina con i bimbi?

Assolutamente si, Riccardo ha alternato fasi di sonno e poppate, Raffi ha cantato le canzoncine e si è intrattenuto con il suo zainetto pieno di giochi e potevamo fermarci ogni qual volta era necessario. Ovviamente è molto più semplice e comodo di viaggiare in aereo e quando il pisolino dei bimbi è avvenuto nello stesso momento siamo riusciti a goderci anche un po’ di pace.

Siamo partiti alle 9:00 del mattino con tanto di successi dell’estate alla radio e grazie ad una ricca colazione al bar ci siamo caricati per la partenza. Durante il tragitto abbiamo fatto una sosta per il cambio pannolino e dopo circa tre ore siamo arrivati a Polignano a Mare.

Questa è stata la nostra prima tappa in Puglia, un bellissimo paesino a picco sul mare con un piccolo centro storico incantevole e ben curato.
Sicuramente il suo punto di forza è il panorama e dal belvedere scattare una foto della caletta, con il suo mare fantastico, è quasi obbligatorio.

Dopo aver mangiato una bella fetta di focaccia e organizzato i bimbi ci siamo rimessi in viaggio per raggiungere il Salento.

La casa che ci ha ospitato per tutti i 15 giorni di vacanza si trova a Lido Marini, una piccola località situata a 30km a sud di Gallipoli e pochi km a nord di Santa Maria di Leuca, in pratica all’estremità del tacco dello stivale.
Il paese è la classica località di mare e la nostra è una villetta molto bella con tanto spazio esterno per far giocare Raffi e per combattere il caldo d’agosto.
Con una passeggiata di un paio di minuti da casa si raggiunge una caletta con una spiaggia piccola e ben curata dove si trova il Saracino beach, uno splendido lido molto ben organizzato che dà la possibilità di scegliere l’ombrellone ed i lettini tra 3 opzioni; piattaforma sugli scogli, sabbia o prato inglese.

Ci sono tantissime spiagge pubbliche nel Salento, ma avendo un neonato abbiamo preferito un lido privato con tutte le sue comodità.
Il mare è un sogno, un colore che va dal turchese al blu intenso, acqua limpida e bassa per la gioia di Raffi che può giocare liberamente senza braccioli, tanti pesciolini che girano intorno ai piedi… praticamente uno spettacolo.

Con un mare così bello a pochi passi da casa abbiamo deciso di stare su questa spiaggia per tutte e 2 settimane e di dedicare il tardo pomeriggio alla scoperta del Salento.

In particolare le spiagge della Puglia sono molto affollate ad agosto e soprattutto nelle ore più calde non è semplice rimanerci con i bimbi. Per questo abbiamo organizzato la giornata a misura di bimbo scendendo a mare la mattina presto, quando la spiaggia è semi deserta e risalendo all’ora di pranzo quando invece è super popolata da famiglie e ragazzi.


Lido marini è una località adatta a tutte le famiglie, sia per quelle che decidono di parcheggiare la macchina il giorno di arrivo e di riprenderla direttamente alla partenza, vivendosi la vacanza nel totale relax e godendosi esclusivamente il mare e il sole ed anche per chi invece, come noi, ama girare e vedere le bellezze nei dintorni.
Abbiamo iniziato il nostro tour con i paesini interni di Presicce, Specchia e Ugento con i loro borghi storici, molto carini.

Poi le località costiere di Torre San Giovanni, Torre Pali, Pescoluse con le sue Maldive del Salento e Santa Maria di Leuca con il suo bellissimo lungomare con tante ville stile Liberty di inizio novecento. Molto bello da vedere sono anche il santuario ed il faro, che indica il punto dove si incontrano Mar Ionio e Mar Adriatico, una vera magia.

Qui abbiamo visto dei tramonti bellissimi che ogni sera ci hanno regalato un’emozione nuova.

A pochi metri da casa si trova la Pasticceria Martinucci, un’istituzione del Salento. Produce gelati strabuoni e sforna i famosi pasticciotti leccesi, praticamente li abbiamo assaggiati tutti; pistacchio, ricotta, crema di limone e mandorle, crema e amarene e cioccolato, uno più buono dell’altro ed attenzione che creano dipendenza!

LECCE

Un giorno lo abbiamo dedicato al capoluogo Lecce, che ci ha lasciati veramente a bocca aperta.
L’Anfiteatro Romano, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la Basilica di Santa Croce, meraviglie del Sud Italia che a mio parere non sfruttiamo nel modo giusto.
Ci sono città in Europa che vengono visitate da milioni di turisti e non hanno assolutamente il patrimonio storico che ha Lecce.


In Salento si mangia benissimo ed il suo punto forte è il pesce, infatti durante la vacanza abbiamo festeggiato sia il compleanno di Raffi che quello di mio marito al ristorante “Li Pali” consigliato da TripAdvisor ed è stata una scelta azzeccatissima.
Tutto delizioso dal crudo di pesce alla frittura di paranza, dal risotto alla pescatora alle linguine allo scorfano… insomma un’ estasi per il palato.

Un’altra perla del Salento è Gallipoli, la quale ha un centro storico meraviglioso ed un porto con un panorama molto suggestivo. È sempre gremita di persone che affollano le stradine, e per le famiglie con i bimbi non è il massimo, vi consiglio comunque di dedicare un pomeriggio per visitarla e di ritornare a casa dopo cena, quando ormai è super affollata. Personalmente mi è piaciuta molto, è una cittadina piena di giovani e di vita, vi consiglio di sorseggiare un drink al tramonto nei tanti locali alla moda che si affacciano sulla Spiaggia della Purità.

Le nostre vacanze sono state ricche di mare pulitissimo, sole, cibo strabuono e tanto relax.
Abbiamo fatto una grande scorpacciata di frutta fresca, abbiamo mangiato l’uva e l’anguria più buona di sempre, rustici leccesi, gelati golosissimi, caffè soffiati e latte di Mandorla con ghiaccio (il mio preferito in assoluto), pucce ripiene e tanto altro ancora.

Il divertimento per i bimbi è assicurato, oltre alle spiagge super organizzate ed il mare a loro misura, ogni città sul lungo mare è attrezzata con le giostrine. Le più belle sono quelle di Torre Vado che sono esattamente a sfioro sull’acqua. Mi sono fatta una cultura!

Siamo andati via con un bellissimo ricordo e tutte le nostre aspettative sono state soddisfatte, un solo rimpianto abbiamo ed è quello di non aver potuto vedere tutte le altre meraviglie del Salento e della Puglia ma sarà sicuramente il motivo per un nostro ritorno in questa splendida terra.

Alberobello

Sulla strada del ritorno ci siamo fermati ad Aberobello, ho sempre sognato di vedere da vicino quelle casine dalla forma bizzarra che ho sempre ammirato in foto e così montati i passeggini ci siamo addentrati per le viuzze del centro. La città dei trulli mi ha rapito il cuore, le stradine bianche con i ciottoli, i fiori, i popolani vestiti d’epoca che  con le loro mani svolgono ancora i mestieri di una volta… è stato come fare un tuffo nel passato.I trulli sono case di pietra con il tetto a forma di cono e sono nate come ricoveri temporanei per gli agricoltori.
Non è stato facile girare per Alberobello con i passeggini, soprattutto sotto il sole cocente, ma arrivare fino in alto e vedere il panorama dalle terrazze è veramente suggestivo e ne vale assolutamente la pena.

    Instagram

    Seguimi!