fbpx
Lifestyle

Cerca di pensare a qualcuno che potrebbe cambiare il tuo destino

Giugno 21, 2018

La nostra è una storia d’amore iniziata 15 anni fa, esattamente sono 5 anni di matrimonio e 10 di fidanzamento. Durante questi anni abbiamo costruito una base solida sulla quale stiamo creando la nostra famiglia.

Ma partiamo dall’inizio

Ho conosciuto Antonio quando ero ancora una ragazzina, che all’uscita della scuola per tornare a casa passava sempre davanti al solito bar dove c’era lui in pausa lavoro.

Lui ha iniziato a corteggiarmi fin da subito e seppur sono passati 14 anni ricordo ancora le sue prime telefonate e i suoi messaggini, uno in particolare è ancora impresso nella mia mente ed anche se allora non mi colpì per nulla, oggi quando ci ripenso mi fa venire la pelle d’oca.

Nel messaggio c’era scritto “lascia perdere chi non ti sa rendere felice e cerca di pensare a qualcuno che potrebbe cambiare il tuo destino” .

Ecco… io non credo che Antonio immaginava che dopo qualche anno ci saremmo sposati e avremmo avuto dei figli, però ha creduto fin da subito in noi e ci ha visto lungo. È sempre stato molto romantico, ma con me questa cosa non funzionava, Fin quando un giorno decise di cambiare atteggiamento nei miei confronti ed iniziò a mostrarsi totalmente indifferente.

Mi mise in confusione, non riuscivo a credere di essere indifferente a quel ragazzo che fino a qualche settimana prima mi corteggiava perdutamente. La sua strategia funzionò alla grande, dopo qualche giorno ero completamente persa per lui.

 

Durante quel periodo lo conobbi a fondo e il suo carattere mi strego’; mi faceva ridere tantissimo ed aveva sempre la parola giusta nel momento giusto. E così dopo qualche giorno ci siamo ritrovati al nostro primo appuntamento e da lì non ci siamo mai più lasciati!

Il nostro non è stato un colpo di fulmine e sinceramente io non credo nell’amore a prima vista, il nostro amore è cresciuto giorno dopo giorno partendo da una solida base di conoscenza. Ho iniziato ad amarlo per la bella persona che è, mi ha sempre resa felice facendomi sentire il centro della sua vita ed ancora oggi io e i suoi figli siamo al primo posto per lui.

La nostra storia è sempre stata basata sul RISPETTO e la FIDUCIA, un rapporto non può durare tanti anni se mancano questi due elementi fondamentali. Tutti e due a causa del nostro lavoro  siamo spesso fuori casa ma siamo allo stesso tempo sereni perché abbiamo fiducia l’uno dell’altra.

Un’altra cosa fondamentale che ha fatto durare il nostro rapporto tanti anni è stata quella di non annullarsi per amore. Bisogna uscire con gli amici, dedicare del tempo alla propria famiglia, prendersi cura di noi stessi perché vivere solo per la propria metà non fa bene alla coppia.

Antonio è sempre stato una persona molto dinamica, spesso quando eravamo ancora fidanzati mi chiamava dicendomi di preparare la valigia velocemente perché dopo il lavoro saremmo partiti a sorpresa per un weekend in costiera. È proprio in uno di questi weekend che mi ha fatto la proposta di matrimonio.

Era luglio ed eravamo seduti in riva al mare dopo una cena nel nostro ristorante preferito, lui con occhi bassi timidamente mi dice “Mi vuoi sposare il 22 giugno 2013?

Io felice più che mai e molto più imbarazzata di lui risposi ovviamente di SI.

Fu una proposta semplice, Diretta ma molto romantica.

Oggi, Antonio, fa ancora queste sorprese anche se del tutto ridimensionate perché avendo un bimbo piccolo non è semplice organizzarsi all’ultimo minuto. É stato in grado con i suoi  pregi di non rendere il nostro rapporto monotono.

Ovvio che non è del sempre fiori e rose, le litigate non mancano mai ma io sono del parere che anche quelle fanno bene al rapporto… solidificano e rafforzano.

Non siamo una coppia che ama le serate mondane, non lo eravamo nemmeno quando eravamo dei ragazzini senza figli. Alle serate in discoteca abbiamo  sempre preferito la tranquillità e la pace di una serata al cinema o di una pizza a casa. Anche sulla tipologia di vacanza abbiamo avuto le idee sempre chiare; solo tutti e due, zainetto sulle spalle e lunghe camminate per scoprire quello che di bello il mondo poteva offrirci. E se per gli altri risultavamo pesanti solo perché non avevamo scelto la comitiva di amici e il villaggio extra lusso a noi non è mai interessato, eravamo felici ed appagati così. Su questo ci siamo sempre trovati di comune accordo e la COMPLICITÀ era ed è il nostro punto di forza.

Non siamo la famiglia perfetta come tanti ci descrivono o come magari appariamo, per noi la perfezione non esiste, siamo solo una famiglia fortunata.

Io non sono una moglie solo dedita alla casa, devo migliorare il mio modo di stirare, il caffè e molte pecche caratteriali e lui non è il marito che si alza di notte se il figlio piange o che ordina i giocattoli sparpagliati in ogni dove della casa di sua spontanea volontà o che mi prepara il caffè la mattina, forse sarà capitato due volte in 5 anni di matrimonio.

Seppur non siamo la perfezione singolarmente siamo PERFETTI l’uno per l’altra, ci completiamo e non riusciamo a stare l’uno lontano dall’altra.

 Abbiamo ancora tanta strada da percorrere e ci saranno sicuramente tanti ostacoli da superare, ma lo faremo come sempre mano nella mano pronti a sostenerci a vicenda  come abbiamo sempre fatto in questi anni