fbpx

Instagram

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

Seguimi!

Lifestyle Travel Viaggi con i Bimbi

Barcellona a dicembre: un weekend con i bimbi

Dicembre 21, 2018

Questo viaggio a Barcellona è stato il regalo di compleanno da parte di mio marito, un regalo che ho gradito tantissimo perché mi ha permesso di vivere una bellissima esperienza insieme alla mia famiglia. Sono anni che ci regaliamo viaggi nelle occasioni più importanti e siamo sempre felici di riceverli.

Abbiamo girato la città con i nostri bimbi, al completo di passeggini, quindi ve la racconteremo attraverso i nostri occhi da genitori e attraverso le nostre vicissitudini di famiglia.

Barcellona è una città che si presta molto alle famiglie con i bimbi, scegliendo un hotel o una appartamento al centro potete visitarla completamente a piedi, salvo un paio di attrazioni che si trovano più in periferia


Il nostro hotel Petit Palace , zona Plaça de la Catalunya, era centralissimo, infatti ci ha permesso di girare senza prendere né taxi, né metro, una vera comodità.

Ecco le 10 attrazioni che non dovete assolutamente perdere a Barcellona

Sagrada Familia

Non vi fermate alla magnificenza esterna della facciata e delle torri, vale sicuramente la pena acquistare il ticket (25€ gli adulti e gratis per i bimbi) e visitare l’interno della cattedrale con l’audioguida che vi farà scoprire tante cose che non sapete su Gaudi’ e ammirerete i favolosi giochi di luce delle vetrate.

Cattedrale della Santa Croce

Un gioiello architettonico nel cuore del Barrio Gotico. Anche qui entrate e ammirate i bellissimi interni, stupendo il chiostro.

 Barrio Gotico

Le sue stradine sono l’anima di Barcellona , qui si sente la vera essenza della città. Tra chiese e palazzi antichi vi perderete in uno dei quartieri più belli.

Casa Battlò e Passeig de Gracia.

Prendetevi una mezza giornata e dedicatela a un mix shopping/cultura. Tra le mille vetrine di Passeig de Gracia rimarrete estasiati da un’altra meraviglia del genio Gaudi; Casa Battlò. Durante il percorso potrete visitare anche Casa Milà.

La rambla e mercato de la boqueria.

Visitare Barcellona e nn passeggiare per la sua strada più famosa? Impossibile!

Percorrendo La Rambla da Plaça de la Catalunya troverete sulla vostra destra il mercato de la Boqueria, entrateci e vi assicuro che non uscirete senza aver assaggiato una delle mille prelibatezze che troverete al suo interno.

Percorrete tutta la Rambla e arrivate sul mare, qui vi potrete fermare su una panchina del Mare Magnum o mangiare del pesce in uno dei suoi ristoranti con tanto di panorama

Cattedrale Santa Maria del Mar e quartiere El Born

Uno dei quartieri che ci è piaciuto di più in assoluto, qui si respira l’aria popolare della città. La stupenda cattedrale di Santa Maria del mar impreziosisce ancora di più questo luogo bello e affascinante.

Parc de la Ciutadella e Cascada Monumental

Se avete bisogno di qualche ora di relax questo è il posto giusto e se avete i bambini ancora meglio.

In questa oasi di verde c’è la bellissima cascada monumental che vale la pena vedere e un laghetto con tanto di anatre e oche dove potrete noleggiare una barchetta a remi e far divertire i vostri bimbi.

Barceloneta

C’è sempre tempo per perdere qualche ora in spiaggia, i bambini saranno sempre contenti in qualsiasi mese dell’anno. Certo che un tuffo estivo è sempre più indicato rispetto al mare d’inverno.

Da non perdere sono anche Park Güell e Montjuic ma a malincuore devo dirvi che non li abbiamo visti. Il primo perché all’interno c’erano i lavori in corso e le recensioni non erano soddisfacenti, l’altro purtroppo per mancanza di tempo.

Girando con i bimbi, i ritmi sono più lenti e rilassati, per cui prendetevi sempre un giorno in più del previsto per vedere tutto quello che vi siete programmati.

Non averli visti, sarà di sicuro una buon motivo  per ritornare in questa bellissima città catalana.

Cosa mangiare

Uno dei motivi per prenotare un viaggio a Barcellona è di sicuro il cibo. Sarà che ho il debole per le pietanze spagnole, ma non ho fatto altro che mangiare, mangiare e mangiare.

Non vi consiglio ristoranti, perché la scelta dipende molto dal gusto personale e soprattutto dalla zona in cui vi trovate all’ora di pranzo o cena. 

Io ho fatto grandi scorpacciate di prosciutto crudo, paella, pesce fresco (di grande qualità ed attimo prezzo) frutta fresca e crema catalana.

Attenzione alle tapas (assaggi di pietanze in piccole porzioni) perché non sono molto economiche.

Buon viaggio

    Instagram

    La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.

    Seguimi!